COME MIGLIORARE LA CIRCOLAZIONE DELLE GAMBE

COME MIGLIORARE LA CIRCOLAZIONE DELLE GAMBE

Oggi parliamo di come fare a migliorare la circolazione alle gambe.

Sono sempre di più le persone che oggi soffrono di questa problematica, spesso antiestetica direi, che non di rado causa la classica claudicatio intermittens (zoppia nel camminare) che si manifesta spesso con il classico crampo al polpaccio.

Vediamo ora quali sono 4 azioni che puoi fare per prevenirla (o alleviarla/eliminarla se già ce l’hai).

1° – FAI ATTIVITA’ FISICA DI TIPO CARDIO

Per attività fisica di tipo cardio intendo anche una semplice camminata veloce di 30/40 minuti.

In particolare dovrai porre attenzione al movimento di rullata del piede.

Camminare in questo modo ti dà 2 benefici:

  1. stimola la circolazione sanguigna a livello delle gambe grazie all’effetto di “pompa propulsiva” del piede ad ogni passo;
  2. stimola la neogenesi del microcircolo collaterale (la formazione di nuovi vasi sanguigni) che apporteranno sangue, e di conseguenza ossigeno, agli arti inferiori andando ad alleviare i sintomi di un’eventuale claudicatio intermittens.

2° – FAI ESERCIZI DI RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA

Il diaframma è una lamina muscolo tendinea che divide la cavità toracica dalla cavità addominale.

Esso è in contatto con importanti organi (cuore, polmoni, pancreas, ecc…) ed è attraversato da grossi vasi sanguigni (aorta, vena cava inferiore, vena cava superiore, ecc…) e linfatici (ad esempio il dotto linfatico.

Se il diaframma è retratto, ossia accorciato, gli organi in contatto con esso e i vasi sanguigni che gli passano attraverso ne risentiranno (molte problematiche al cuore e ai polmoni sono infatti connesse al diaframma).

Come ti dicevo tra i vasi che attraversano il diaframma troviamo anche il dotto linfatico, l’aorta e la vena cava inferiore e, un loro “strozzamento” può impedire la normale circolazione sanguina provocando problemi di circolazione agli arti inferiori con anche il classico gonfiore alle gambe associata a pesantezza.

ESERCIZIO DI RESPIRAZIONE DIAFRAMMATICA

3° – MUOVI SPESSO LE GAMBE

Oggi abbiamo uno stile di vita che ci costringe molte volte a stare statici (ad esempio sempre seduti se lavoro a una scrivania o, al contrario, sempre immobile in piedi se faccio il commesso) e questo non è assolutamente d’aiuto alla nostra circolazione degli arti inferiori.

La contrazione del muscolo polpaccio ha un’effetto di “pompa propulsiva” e stimola la circolazione sanguigna a livello delle gambe (come infatti abbiamo visto nella camminata).

Per questo motivo è utile alzarsi in punta di piedi e abbassarsi ripetutamente.

ESERCIZIO CALF POLPACCI IN PIEDI PER STIMOLARE LA CIRCOLAZIONE DELLE GAMBE

puoi eseguire il classico calf per i polpacci (esercizio in figura sopra) o in momenti particolari della giornata che decidi tu o tutte le volte che hai 2/3 minuti liberi (opzione migliore).

Sali e scendi 10/12 volte, ti riposi 30 secondi e ripeti 3/4 volte.

4° – FAI UN’ALIMENTAZIONE POVERA DI GRASSI ANIMALI

Mangiare troppi grassi animali (molto presenti nella carne rossa soprattutto) è dannoso per la tua salute.

Questi infatti provocano la formazione di placche aterosclerotiche che vanno a ostruire il lume dei vasi sanguigni.

Come puoi ben vedere in figura sopra, se il lume (larghezza) dell’arteria si restringe a causa di queste placche (in figura gialle) meno sangue attraversa il vaso nell’unità di tempo e, di conseguenza meno ossigeno.

Se arriva meno ossigeno ai muscoli questo significa che i muscoli vanno in affaticamento e producono acido lattico che dopo un po’ si accumula e causa bruciare (nelle gambe sono un esempio i classici crampi al polpaccio che vengono dopo un po’ che si cammina).

Proprio per questo motivo è importante avere un’alimentazione povera di grassi animali (di conseguenza è necessario mangiare poca carne rossa) e osservare alcune linee guida generali per un regime alimentare sano.

Qui di seguito puoi guardare un video dove ti elenco 9 linee guida.

COME MIGLIORARE LA CIRCOLAZIONE DELLE GAMBE

CONCLUSIONI

Per oggi è tutto.

E tu hai problemi alle circolazione delle gambe?

Lascia un tuo commento qua sotto e dimmi che cosa stai facendo a riguardo.

P.S. Se ti interessa approfondire l’argomento e sapere come mantenerti in forma, in modo particolare se ti avvicini ai 40 anni o li hai già superati, ti consiglio di leggerti il mio articolo “come dimagrire dopo i 40 anni – 5 FATTORI” oppure scaricarti direttamente la mia guida gratuita qua sotto Revolution Fit, come avere un corpo in salute, in forma e performante grazie a 11 esercizi funzionali a corpo libero.

Mattia Babetto

Ciao sono Mattia Babetto, ho fatto della mia passione il mio lavoro da oltre 8 anni. Sono Laureato in Scienze Motorie specializzato in motoria posturo-funzionale. Il mio obiettivo è fornirti tecniche e strategie per essere più in salute, in forma e performante nonostante l'avanzare dell'età.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi articoli x

Ti piace questo blog? Per favore spargi la voce :)